La prevenzione dell'AIDS: un tema comune per Kenya e Rep.Dem. del Congo

Con Paola Gaidano referente di Osvic Oristano un pomeriggio di confronto sui progetti di cooperazione internazionale e in particolare sui progetti dedicati alla prevenzione dell'AIDS.

L'Osvic è infatti presente in Kenya da 10 anni con un progetto dedicato agli adolescenti sieropositivi orfani, accolti e sottoposti alle terapie nella casa di accoglienza Tumaini, e con interventi di informazione e formazione su come prevenire l'AIDS rivolti alle scuole e alla popolazione.

Alcuni dati fotografano come in dieci anni di attività siano stati assistiti 97 bambini, di cui il 31% è stato avviato ad un percorso di uscita dalla casa e di reinserimento nel nucleo familiare residuale (zii, fratelli, nonni). Un grande risultato.

Molte similitudini tra il progetto in Kenya di Osvic e nella Rep. Dem. Del Congo di Ipsia Sardegna: l'idea comune che i progetti debbano avere un ruolo non di mero assistenzialismo, ma debbano creare un coinvolgimento diretto e costante della popolazione locale affinché siano loro stessi a farsi promotori di azioni di sensibilizzazione e possano così garantire una continuità del progetto.

Tanta passione, tanta competenza e tanto rispetto sono gli ingredienti per portare avanti progetti come questi.

Liceo Linguistico De Sanctis a Cagliari: Una scuola aperta e sensibile alla tematiche della prevenzione dell'AIDS.

Interesse, curiosità e disponibilità, cosí con la Lila Cagliari siamo stati accolti questa mattina da Preside, personale docente e non docente e dagli studenti.
Un paio d'ore in cui siamo riusciti a stimolare l'interesse di tutti i partecipanti e catturare la loro attenzione su un tema di cui oggi si parla poco e per cui ancora c'è tanta disinformazione, diffidenza, silenzio e tanti tabù.
Un'altra occasione per Ipsia Sardegna di raccontare del progetto di cooperazione decentrata cofinanziato dalla Regione Sardegna attraverso la l.r. 19/96 che vede un programma di sensibilizzazione e informazione che si sta sviluppando in contemporanea in Sardegna e nella Repubblica Democratica del Congo grazie ad un paternariato impegnato e dedito: la provincia di Cagliari, Associazione Amici di Padre Martinien, Alasco, Eurocontact e Ipsia Sardegna.

Incontro di prevenzione HIV nella scuola secondaria superiore Liceo “De Sanctis” – Cagliari

Proseguono gli incontri sul tema della prevenzione e sensibilizzazione sull'AIDS nelle scuole, organizzati da IPSIA Sardegna, dalla Provincia di Cagliari, dall’Associazione Amici di Padre Martinien Onlus, nell’ambito del progetto: "Lotta contro l'Aids e contro altre infezioni comuni nella Repubblica democratica del Congo" co-finanziato dalla Legge Regionale n.19/1996.

Il prossimo incontro si terrà venerdì 28/02/2014 presso la sede del Liceo De Sanctis a Cagliari e vede la partecipazione di Benedetta Iannelli, presidente IPSIA Sardegna, e Brunella Mocci, referente della LILA Sardegna.

L'obiettivo dell'incontro è presentare il progetto di cooperazione decentrata, presentare i numeri dell'HIV a livello mondiale e trasferire importanti informazioni sulla malattia, sulle modalità di trasmissione e sulle misure da adottare per prevenire il contagio. Inoltre si forniranno i riferimenti di enti pubblici e privati a cui potersi rivolgere per avere maggiori informazioni sulla malattia.

Risultati Convegno Integrazione Immigrati: una sfida per la Sardegna

L'integrazione socio-economica degli Immigrati è il tema di un convegno organizzato da IPSIA Sardegna, in collaborazione con le Acli provinciali di Cagliari ed il Comune di Elmas. Il progetto è stato cofinanziato dalla Fondazione Banco di Sardegna e dalla Provincia di Cagliari.

Il convegno è stata l'occasione per presentare i risultati della ricerca di IPSIA Sardegna, coordinata da Benedetta Iannelli, presidente IPSIA Sardegna, dalla quale è emersa che la Sardegna è percepita dagli immigrati come un'isola dove è possibile avviare un percorso di integrazione tra immigrati e popolazione locale. Infatti molte delle persone intervistate sono soddisfatte dei servizi che vengono offerti, tuttavia sono ancora tanti i passi da compiere perchè tale processo si consideri completamente avviato. Un passo importante è l'organizzazione dei corsi di lingua, come sottolinea Mohammed Kouchard, responsabile del settore immigrazione delle ACLI, in quanto la lingua è la chiave del processo di integrazione, fino all'inserimento lavorativo in contesti idonei al titolo di studio in possesso degli immigrati, possibile solo con il riconoscimento dei titoli.

Si è parlato del ruolo degli Enti locali con Valter Piscedda, sindaco di Elmas, che sottolinea come gli Enti locali dovrebbero favorire i processi di integrazione, sia nella fase della prima accoglienza, che nella fase successiva, ma che per troppa burocrazia e per mancanza di un sistema regionale, spesso non si riesce a ricoprire nel migliore dei modi il ruolo che viene affidato agli Enti. Infine Mauro Carta, presidente ACLI di Cagliari, ha sottolineato, da un lato, il ruolo delle associazioni che erogano servizi agli immigrati  e, dall'altro, il valore aggiunto che gli immigrati portano con le loro competenze e le loro esperienze nelle associazioni.

Il dibattito finale ha dato la possibilità ai presenti, immigrati e non, di offrire nuovi spunti di riflessione su cui dovranno lavorare Enti pubblici, associazioni, privati, la cittadinanza e gli immigrati per costruire un processo di integrazione socio-economica.

E' possibile vedere il video del convegno su youtube nella pagina http://www.youtube.com/watch?v=JQjCAcdPZ_g 


Prossimo incontro sulla cooperazione internazionale: L'impegno dell'Osvic in Kenya.

Proseguono gli incontri sul tema della cooperazione allo sviluppo e del ruolo del cooperante, organizzati da IPSIA Sardegna nell’ambito del progetto: "Lotta contro l'Aids e contro altre infezioni comuni nella Repubblica democratica del Congo" co-finanziato dalla Legge Regionale n.19/1996.

Il prossimo incontro "Progetto Tumaini. L'impegno dell'Osvic in Kenya nella prevenzione e lotta dell'AIDS", che si terrà Giovedì 27/02/2014 alle ore 16.30, vede la partecipazione di Benedetta Iannelli, presidente IPSIA Sardegna, e Paola Gaidano, referente della ONG O.S.V.I.C.

Vi ricordiamo che l'obiettivo degli incontri è promuovere e diffondere i risultati raggiunti attraverso i progetti di cooperazione, conoscere più da vicino la situazione dei paesi con cui la Sardegna coopera e riflettere insieme sulle opportunità di dialogo e di cooperazione.

L'incontro si terrà presso la sede di IPSIA Sardegna in viale Marconi 4 a Cagliari.

Per maggiori informazioni e iscrizioni potete contattare la segreteria organizzativa via mail all'indirizzo:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso libero

Si rilascia un attestato di partecipazione

 

Sei qui: Home Notizie