Mauro Carta confermato Presidente delle Acli provinciali di Cagliari.

Ieri, giovedì 17 marzo, si è riunito il nuovo Consiglio provinciale – eletto al 28° Congresso di sabato scorso – e ha confermato all’unanimità la fiducia al Presidente uscente per i prossimi quattro anni.

Carta, 41 anni, ricercatore e consulente, ha lavorato nel settore della progettazione comunitaria e della cooperazione internazionale, è autore di numerose pubblicazioni e ricerche sul fenomeno dello spopolamento e sui flussi migratori della Sardegna.

Presidente delle Acli provinciali di Cagliari dal 23 marzo 2012, nei suoi primi quattro anni di mandato ha guidato le Acli di Cagliari nelle attività di promozione sociale e formazione, di partecipazione dei giovani ai percorsi di educazione non formale e di mobilità internazionale; nel sostegno alla creazione d’impresa, nei progetti di volontariato e di inserimento lavorativo e nelle attività di sostegno alla famiglia.

In questi anni le Acli hanno sviluppato una rete di servizi e di circoli su tutto il territorio provinciale con l’obiettivo di offrire servizi e opportunità di aggregazione sociale, in questo modo la nostra associazione continua dopo 70 anni a testimoniare la dedizione alla causa del bene comuneLa sfida per il futuro prossimo – ha affermato Carta – è quella di restare sintonizzati sui bisogni dei lavoratori, dei disoccupati, delle famiglie e dei giovani cercando di dare risposte attraverso attività e progetti concreti”

Corso di europrogettazione

Le Acli di Cagliari, IPSIA Sardegna e I Giovani delle Acli della Provincia di Cagliari promuovono il corso di formazione di base “Europrogettazione: quali nuove opportunità?” che si terrà l’11 e il 12 dicembre 2015. Il corso è rivolto a tutte le persone interessate a conoscere le opportunità della nuova programmazione 2014-2020 e che hanno voglia di cimentarsi nell’ambito della progettazione europea.

Il corso di 12 ore è articolato in due giornate e verterà sulle seguenti tematiche: analisi della nuova programmazione, tecniche di base di progettazione europea (PCM), analisi dei bandi, gestione, monitoraggio e valutazione del progetto. Il corso si terrà, presso la sede ACLI in via Roma 173 a Cagliari, il venerdì 11 dicembre dalle ore 16 alle ore 20.00 e il sabato 12 dicembre dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 18:00.

Programma: Modulo 1: La programmazione 2014-2020 e i Fondi Strutturali. I documenti di programmazione. Modulo 2: La progettazione. La metodologia partecipata. Le Tecniche e gli strumenti della progettazione (PCM). Modulo 3: Il bando dalla A alla Z: Il Partenariato. Il reperimento delle informazioni sui programmi, la ricerca del bando e screening, la lettura ed analisi del bando. Lessico ed interpretazione. Griglia di verifica. Modulo 4: Gestione, monitoraggio e valutazione: Focus sulla costruzione del budget di progetto.

Le iscrizioni dovranno essere fatte entro e non oltre il 10 dicembre 2015. Si rilascia attestato di partecipazione.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 07043039 o scrivere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Campi di animazione invernali 2015/2016

TL riparte! Da lunedì 23 novembre sono aperte le iscrizioni ai campi di volontariato invernali per il periodo tra il 27 dicembre 2015
 e il 6 gennaio 2016
. Saranno interessate tre località in due diversi paesi: Albania, Bosnia Erzegovina e Kosovo
Le iscrizioni chiudono il 18 dicembre 2015.
 
DOVE E QUANDO
Scutari (Albania) dal 27 dicembre 2015 (partenza) al 6 gennaio 2016 (rientro in Italia).
Le attività si svolgeranno in città, in uno spazio esterno coperto e in uno spazio al chiuso (salone-teatro). I volontari alloggeranno 
presso l'ostello  locali messi a disposizione nella stessa struttura ospitante. I partner saranno la sede IPSIA locale e i volontari 
del Servizio civile IPSIA, insieme ai giovani animatori dell'associazione locale I Care.
 
Bihać (Bosnia Erzegovina) dal 27 dicembre 2015 (partenza) al 6 gennaio 2016 (rientro in Italia).
Gli spazi disponibili per le attività saranno presso il piccolo centro comunale nel quartiere Rom di Ružica. I volontari saranno ospitati
 in una casa privata e collaboreranno con le volontarie del Servizio civile IPSIA.
 
Brekoc (Kosovo) dal 27 dicembre 2015 (partenza) al 6 gennaio 2016 (rientro in Italia).
Gli spazi disponibili per le attività saranno all'interno del centro comunitario RAE del villaggio di Brekoc. I volontari saranno ospitati 
in una casa privata e collaboreranno con lo staff IPSIA locale, i volontari del Servizio civile IPSIA e i volontari del centro RAE.
 
LE ATTIVITA'
I volontari organizzeranno circa 8 giorni di attività di animazione giovanile, destinata a bambini e ragazzi dai 5 ai 13 anni. Il gioco e l'animazione sono la caratteristica trasversale di Terre e Libertà, che sia estate o inverno: permettono ai partecipanti di superare le barriere culturali, di accedere ad un contesto altro facendo affidamento non solo sul linguaggio verbale. Oltre a concedere importanti momenti di svago ai beneficiari delle attività, creando spazi di creatività e inter-relazione, per loro non sempre a portata di mano.
 
COME PARTECIPARE
Ai volontari non vengono richieste particolari esperienze o requisiti, salvo la maggiore età, una buona capacità di adattarsi, lavorare in gruppo e mettersi in gioco. 
Per tutti i volontari è richiesta la partecipazione a un incontro di formazione prima della partenza il 19/20 dicembre 2015.
 
Se non conosci le nostre attività, puoi consultare il sito in tutte le sue parti: le attività estive o invernali seguono pressoché le stesse modalità. Non esitare a contattarci per dubbi o domande.
 
ISCRIZIONI E COSTO
L'età minima richiesta è di 18 anni. 
Il costo di iscrizione è di 200 euro. Questa quota comprende: le spese organizzative, un incontro di formazione, l'alloggio per il periodo del campo, l'assicurazione obbligatoria. (Il viaggio per raggiungere le destinazioni, il vitto durante il periodo del campo e le altre spese non sono comprese e sono a carico del volontario.)
 
Per iscriversi è necessario compilare online la scheda di partecipazione, a cui ci si collega da questo sito, e prendere visione del regolamento.
 
Il termine per inviare le iscrizioni scade il 18 dicembre 2015.
 
TL riparte! Parti con TL anche d'inverno!
 
Per altre informazioni e domande, contatta  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o telefona allo 02 77 23 227.

Tavola rotonda su “Islam tra storia ed attualità”

Cagliari, I giovani delle Acli  ed IPSIA Sardegna martedì 1 dicembre 2015 organizzano una tavola rotonda di approfondimento su dialogo interreligioso e fondamentalismo dal titolo “Islam tra storia ed attualità”. L’incontro, che si svolgerà a Cagliari in via Crispi 12 ed inizierà alle ore 18.30, si pone l’obiettivo di informare, formare e sensibilizzare i giovani sul tema del dialogo interreligioso ripercorrendo la storia e focalizzando l’attenzione sul rapporto tra occidente ed oriente.

La tavola rotonda mira, attraverso l’analisi storica, a fare chiarezza sul rapporto instaurato nel tempo tra le diverse religioni e su come è nato il fondamentalismo arrivando sino ai fatti di attualità.

La tavola rotonda sarà coordinata dalla dott.ssa Silvia Cocco – membro del coordinamento provinciale dei Giovani delle Acli – ed interverranno la Prof.ssa Patrizia Manduchi – docente dell’università di Cagliari in storia ed istituzioni dell’Islam, Luca Foschi – dottorando in scienze politiche e giornalista freelance, il Professor Padre Maurizio Teani – preside della facoltà teologica di Cagliari, il dott. Andrea Dore – Console Onorario di Francia a Cagliari e Mohamed Kouchrad – mediatore culturale delle Acli di Cagliari.

L’evento è aperto a tutte le persone interessate.

Ciclo di incontri dal titolo "ConsumAttori per un cambiamento necessario. Ripartiamo dal cibo”.

Al via gli incontri sul vero valore del cibo


Cagliari, 28 ottobre 2015 – Le Acli Provinciali di Cagliari, Ipsia Sardegna e Sucania organizzano un ciclo di incontri dal titolo "ConsumAttori per un cambiamento necessario. Ripartiamo dal cibo”.

Obiettivi:

- analizzare lo stile di vita attuale e le sue conseguenze ambientali, sociali ed etiche;

- riflettere sul reale benessere in contrapposizione al modello di vita imposto e creato dal sistema capitalistico e dal consumismo come forma di appagamento, realizzazione e status sociale;

- esaminare le conseguenze del sistema di produzione di beni e prodotti a partire dal cibo e riflettere sul suo reale valore e sui costi ambientali, etici e sociali.

Sei i moduli previsti:

  1. Noi e il cibo oggi. Quale rapporto?
  2. Il cibo che mangia la terra: il fenomeno del land grabbing
  3. Il cibo che fa ammalare la terra e crea conflitti (Ila)
  4. Il cibo che riduce in schiavitù: tra multinazionali e agromafia
  5. Il cibo come strumento di liberazione
  6. Il commercio equo solidale

Gli incontri si terranno il giovedì pomeriggio presso la sede Acli di Viale Marconi, 4 a Cagliari, tra il mese di novembre e dicembre.

Gli interessati potranno partecipare ai singoli incontri oppure al ciclo completo. Per informazioni e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; 07043039.

 

Sei qui: Home Notizie