Lab Dakar. Promozione dell'imprenditoria femminile in Senegal

Lab Dakar. Promozione dell'imprenditoria femminile in Senegal è uno dei 7 progetti finanziati dalla Legge Regionale 19/1996 che promuove interventi di cooperazione decentrata allo sviluppo. Il progetto è promosso da IPSIA Sardegna, capofila, e dal Comune di Ussaramanna, IPSIA Nazionale, dall'Associazione Sunugal Senegal e dalla cooperativa femminile GIS GIS (partner senegalese). 

Il progetto vuole contribuire all'obiettivo generale di incremento dell'occupazione femminile nella regione di Dakar, in coerenza con gli SDG 8 e 5 dell'Agenda 2030. Tale obiettivo influisce a livello sociale nella diminuzione delle disparità di genere e nella maggiore tutela dei diritti delle donne nel contesto locale, grazie alla maggiore autonomia economica raggiunta e alle possibilità di istruzione e formazione fornite dai partner di progetto. 

Attraverso il contributo alla crescita economica del contesto e le maggiori opportunità lavorative si vuole inoltre favorire la diminuzione dei flussi migratori irregolari verso l’estero, che hanno conosciuto un incremento dal Senegal negli ultimi anni, spesso con esiti drammatici.

Obiettivo specifico è il rafforzamento dell'imprenditoria femminile nel settore sartoriale quale fattore di emancipazione socio-economica nel quartiere Sam Notaire di Guediawaye, città della regione di Dakar dove è localizzato l'intervento.

Il progetto, che durerà 12 mesi, prevede azioni in Senegal e in Sardegna. L'intervento, attraverso la promozione di scambi di prassi fra i partner senegalesi e quelli del territorio regionale, mira ad avere ricadute nei seguenti ambiti:

–  culturale: promuovendo l'incontro fra tradizioni e gusti senegalesi e italiani, attraverso il canale fashion e artistico;

–   istituzionale: attraverso la possibilità di avviare scambi e contatti fra i Comuni coinvolti dall'intervento;

–   sociale: attraverso il coinvolgimento della comunità immigrata, in particolare senegalese, alla promozione dell'iniziativa. Il fatto che questa sia stata direttamente originata da una associazione di migranti (Sunugal) costituisce in questo senso un valore aggiunto per mostrare il protagonismo dei migranti rispetto allo sviluppo dei paesi di origine. Inoltre il coinvolgimento delle scuole rappresenta un elemento fondamentale per trasmettere messaggi legati all’accettazione, all’accoglienza, all’integrazione e alla mutlicultura, soprattutto in un periodo storico come quello attuale in cui si sviluppano meccanismi di odio, razzismo e intolleranza verso gli immigrati;

–  economico: il coinvolgimento di cooperative attive nel settore della moda, e il carattere imprenditoriale del progetto ipotizzato, possono portare all'attivazione di contatti utili all'avvio di imprese transnazionali, o di rapporti internazionali fra queste.

Il progetto va a rafforzare il progetto Lab Dakarprogetto di imprenditorialità sociale e cooperazione allo sviluppo nato con l’obiettivo di dare visibilità e slancio ad una realtà di moda sostenibile.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito https://lab-dakar.com/  e il sito http://www.ipsia-acli.it/it/notizie/item/361-lab-dakar.html


Sei qui: Home Notizie Lab Dakar. Promozione dell'imprenditoria femminile in Senegal